Gastronoma

La mia filosofia ruota attorno al “BUON CIBO” che dovrebbe essere autentico, sostenibile, locale, stagionale e per tutti.
Mi dedico alla consulenza e all’educazione del cibo a livelli diversi.
Il miglior luogo per imparare? A tavola dove il cibo viene condiviso!

 

 

Forte senso di organizzazione, capacità di risolvere i problemi, praticità, passione ed entusiasmo ben descrivono il mio profilo, caratterizzato da una visione olistica tanto quanto da una buona dose di curiosità.

Tutto questo messo insieme mi permette di fornire soluzioni efficaci ed originali.

Grazie alla formazione c/o Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo CN (Master in Food Culture & Communications: High Quality Products), all’esperienza maturata nella ristorazione (cucina/gestione degli sprechi) e ad un background in gestione e finanza aziendale.

Mi piace cucinare per natura, ho imparato da sola, con un’infinita collezione di libri e riviste. Ho fatto anche qualche corso, finendo poi per lavorare come cuoca e chef in diverse cucine professionali. Ma principalmente cucinare significa per me divertirsi. Ad un certo punto ho apportato grandi cambiamenti al mio percorso di vita e sono passata dalla banca al cibo, mettendo quest’ultimo al centro della mia carriera. Se il cibo pian piano è diventato il mio maggiore interesse, alla fine si è trasformato per me in motivo di salute tanto quanto in una passione per un alimento autentico e completo. Col passare del tempo mi sono resa conto sempre di più delle complesse interdipendenze esistenti all’interno del mondo dell’alimentazione che mettono tutti noi in contatto, grazie anche all’approccio trasversale e multidisciplinario offertomi dall’Università di Scienze Gastronomiche, nella culla di Slow Food. Infatti mangiare e preparare piatti meravigliosi è solo la fine di un lungo processo, il cibo è molto di più di uno spettacolo a colpi di padelle: ci racconta una storia stupenda.

Una ragazza riccia, simpatica e sorridente, anche se ogni tanto brontolona. Appassionata di cibo fin da sempre, lei ama assaggiare ed assaggiare, non si rifiuta mai di scoprire nuovi sapori. Parla sempre di cibo. Inoltre ama cucinare e quando si trova in cucina lei crea (sebbene i suoi esperimenti non siano ogni volta un successo!). Onestamente i suoi fornelli non sono mai in disordine, infatti ha delle buone doti organizzative. Se avete bisogno di ripulire o riordinare la dispensa, con il suo aiuto ci metterete un secondo. Se volete qualche consiglio gastronomico, chiamatela, vi suggerirà le opzioni adatte, meglio della guida Michelin! Lei delizia gli amici con dolci golosità, che i bambini in particolare adorano. Ma i più piccoli amano anche giocare con lei e saltare insieme su un lettone!” Sono io, con un accento veneto divertente.

Un’ultima cosa per presentarmi: Laura ama il cioccolato tanto quanto non può proprio sopportare il coriandolo!

 

                             Collaborazioni e Partecipazioni 

                           Résumé e profilo professionale

 

                                                                                                                                   

 

 

 

 

 

 

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn