Il cibo, al pari del denaro,  è stato un importante elemento chiave che ha stimolato i primi conquistatori del mondo, cercando di raggiungere l’India e le sue preziose spezie; la medesima ragione del colonialismo e della formazione di imperi economici.

Il riflesso di tutto ciò sono stati i beni esotici, che cominciarono lentamente a viaggiare fino a nuovi paesi e finirono per entrare in maniera definitiva nella nostra quotidianità, diventando globali. Fu un adattamento progressivo, realizzato attraverso processi di localizzazione, addomesticazione e assimilazione.

Siamo figli dello Scambio di Colombo, che ci ha garantito la maggior parte del cibo che è presente nella nostra tavola, che originariamente proviene da molto lontano!

Al giorno d’oggi la nostra vita è coperta di zucchero, per esempio, ma non ce ne rendiamo nemmeno conto perchè lo zucchero è stato spogliato dal suo simbolismo e non è più considerato un bene di lusso, ma è genericamente presente in tutto il mondo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn