A volte capita di non avere avuto il tempo di fare la spesa e di ritrovarsi col frigo e la dispensa che si lamentano di solitudine. Ma quello che sembra a prima vista un problema, potrebbe invece essere una soluzione. Scopriamo i vantaggi di avere una dispensa essenziale e cosa non dovrebbe mai mancare in casa!

Avere molto cibo nelle nostre abitazioni probabilmente ci rassicura, ma spesso la strategia ottimale per gestire al meglio le proprie scorte e ridurre al massimo gli sprechi è avere sempre poche, ma essenziali, cose. A queste se ne potranno aggiungere altre diverse di settimana in settimana.

Non essere sommersi dal cibo riduce le probabilità di quel fenomeno naturale molto comune che porta un alimento a nascondersi nei meandri del frigo fino a quando sarà scaduto senza neanche accorgercene. Una dispensa essenziale rende più facile sapere cosa abbiamo a disposizione e ci permette di consumare per tempo i cibi prima che deperiscano. Un frigorifero sovraccarico inoltre inoltre consuma di più ed è maggiormente difficile da pulire (qui un nostro articolo su come gestirlo)!

Tutto vero, ma senza esagerare, c’è qualcosa infatti che non dovrebbe mai mancare! Ecco l’ABC da assicurarsi in dispensa:

FARINA (grano, mais, riso, farro, kamut)
ZUCCHERO / MIELE / MARMELLATA /MALTO DI RISO
LIEVITO DI BIRRA SECCO / LIEVITO PER DOLCI
PASTA / RISO / PASTINA / CEREALI (orzo, farro) / PSEDUCEREALI (quinoa, amaranto, teff) / COUS COUS / NOODLES (riso, soia)
LEGUMI SECCHI / LEGUMI IN SCATOLA
PELATI / PASSATA DI POMODORO
TONNO O PESCE IN SCATOLA
OLIVE / CAPPERI / VERDURE SOTT’OLIO
PATATE / CIPOLLE / AGLIO / ZENZERO
SALE (fino, grosso, aromatizzato) / SALSA DI SOIA
OLIO D’OLIVA / OLIO DI SEMI / OLIO DI COCCO
ACETO (BALSAMICO, DI MELE, DI VINO) / SOTTACETI
LATTE A L.C. (normale , riso, soia, avena, kamut)
FRUTTA SECCA
CAFFE’ / THE /ORZO / TISANE
BISCOTTI / CEREALI SOFFIATI
CACAO / CIOCCOLATO
GRISSINI / CRACKERS / GALLETTE (RISO, MAIS)
ERBE AROMATICHE / SPEZIE
Per quanto minima possa sembrare questa lista (a proposito di liste), basta soffermarci un attimo sugli alimenti che la compongono per capire quanti diversi piatti ci si possano realizzare: primi, secondi, contorni, ma anche dolci e spuntini! Non correremo certo il rischio di dover rimanere a pancia vuota!

Non occorrono grosse quantità, anzi, il segreto per aver tutto il necessario ma non più del dovuto e non rischiare di sprecare nulla è avere solo un pezzo per ogni categoria elencata. Si tratta appunto di una dispensa ai minimi termini grazie alla quale si può tranquillamente sopravvivere per settimane intere! Chiaramente combinando questi alimenti anche con quello che di fresco di volta in volta compriamo e quello rimasto in frigo o preziosamente conservato in freezer.

Curiosi di capire davvero cosa sia possibile creare con questi semplici ingredienti, all’apparenza scollegati tra loro? Nei prossimi articoli vi offriremo qualche idea! Intanto scriveteci (qui nei commenti, sulla nostra pagina FB o sul nostro profilo Twitter) per suggerirci le vostre idee o per ricevere qualche consiglio!

In collaborazione con Senza Spreco

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn